Osservatorio parchi


PLIS: una nuova forma di tutela partecipata del territorio

PLIS è un acronimo che sta per Parchi Locali di Interesse Sovracomunale.
Si tratta di Parchi istituiti da uno o più comuni che decidono volontariamente di preservare una porzione del proprio territorio, con l’obiettivo di avviarne un percorso di tutela, valorizzazione e riqualificazione.
Riconosciuti dalla Legge Regionale 30 novembre 1983, n.86 Piano generale delle aree regionali protette. Norme per l’istituzione e la gestione delle riserve, dei parchi e dei monumenti naturali nonchè delle aree di particolare rilevanza naturale e ambientale i PLIS sono stati ufficialmente inseriti nel quadro di riferimento della gestione delle aree protette a fianco dei Parchi Regionali, delle Riserve e dei Monumenti Naturali.

Nell’individuazione e riconoscimento di un Parco Locale i comuni fanno riferimento alla Delibera di Giunta Regionale 12 dicembre 2007,  n.8/6148 Criteri per l’esercizio da parte delle Province della delega di funzioni in materia di Parchi Locali di Interesse Sovracomunale, che fornisce una definizione chiara di PLIS, ne indica gli strumenti di pianificazione e gestione e ne ribadisce i rapporti con il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale.

Perché un Osservatorio sui Parchi Locali?

I Parchi Locali di Interesse Sovracomunale non sono più una presenza marginale nel panorama delle aree protette lombarde, ma piuttosto un fenomeno di tipo esponenziale, la cui crescita ha registrato un incremento dell’ordine del 330% nell’arco di soli dieci anni.
Un segnale positivo, questo, che testimonia la volontà di un impegno nella cura del territorio da parte delle amministrazioni comunali nonostante la crisi e le difficoltà di bilancio degli enti.
Ad oggi circa sono quasi trecento i Comuni promotori dell’istituzione degli attuali 87 PLIS, poco meno di 1 comune su 5, che si sono impegnati a preservare parte del proprio territorio dal degrado, dalle speculazioni e dall’abbandono.

L’aspetto interessante del fenomeno PLIS resta la dimensione volontaria della loro istituzione, che ben si sposa con la filosofia di Legambiente del pensare globalmente, agire localmente, in un’ottica di fruizione sostenibile dell’ambiente e del paesaggio.

Spesso, tuttavia, questi parchi per niente “minori” nel panorama delle aree protette lombarde restano un po’ nell’ombra.
E’ nata cosi l’idea di attivare un Osservatorio PLIS, un progetto sviluppato in concerto con Regione Lombardia – Direzione Qualità dell’Ambiente.


L’Osservatorio vuole essere una sorta di faro puntato sui parchi per:

- conoscere ovvero tracciare un quadro quantitativo e qualitativo del fenomeno Parchi Locali elaborando i dati raccolti in forma di Dossier;

- comunicare ovvero diffondere e mettere in rete le esperienze i progetti, gli eventi dei Parchi Locali disseminando e premiando le buone pratiche sperimentate ed attuate nei PLIS;

- stimolare percorsi partecipativi ovvero promuovere e supportare il lavoro delle associazioni locali nei PLIS e nella valorizzazione del territorio.

Scarica la mappa interattiva dei PLIS della Lombardia (per visualizzare il file è necessario installare Google Earth)

28 Apr 2016
CAI, CTS, FAI, Federazione Pro Natura, Italia Nostra, Legambiente, LIPU, Mountain Wilderness, Touring Club Italiano, WWF insieme a difesa del Parco Nazionale dello Stelvio.   L'obiettivo è di vigilare sulla legittimità del percorso normativo, istituzionale e amministrativo derivante dall’Intesa sottoscritta l...