Custodia del territorio


Grazie a Legambiente Lombardia nasce anche in Italia il progetto "Custodia del Territorio", per coniugare la cura del territorio con la partecipazione dei cittadini avviando azioni di impegno diretto da parte delle comunità locali per fermare l'occupazione di nuove aree verdi e l'uso indiscriminato del suolo.

L'esperienza di custodia è già attiva in trenta Paesi nel mondo a dimostrare la positiva partecipazione di soggetti con interessi anche molto diversi tra loro: agricoltori, associazioni e terzo settore, cittadini,  enti pubblici e proprietari privati, amministrazioni pubbliche insieme a difesa del territorio.

La Custodia introduce un nuovo modello di gestione di tutela ambientale che comprende la partecipazione e la responsabilità anche della proprietà privata. In generale la custodia del territorio si può definire come una strategia e una competenza tecnica che tende a favorire la responsabilità dei proprietari e degli utilizzatori del territorio nella conservazione dei suoi valori naturali, culturali e paesaggistici.

Con questa iniziativa, Legambiente Lombardia si è impegnata a promuove una rete di esperienze di Custodia del Territorio, attuare una campagna d’informazione e di adesione al progetto per la nostra regione al fine di raggiungere i seguenti risultati:
 
- salvaguardare l’erosione continua del suolo attraverso la modifica dei sistemi di gestione e di comportamenti errati;
- creare a livello locale figure specializzate che si prendono cura del suolo in un sistema;
- organizzare una rete di adesioni di persone, famiglie, agricoltori ed Enti Locali che desiderano conservare un territorio attraverso un impegno diretto di conservazione del suolo e di qualità del suo uso;
- produrre in modo partecipato un contratto di custodia (con privati ed enti);
- attivare un processo di formazione alle persone che hanno cura del territorio.

 

Visita il sito web della Custodia

Visita la pagina Facebook della Custodia

 

Pubblicato il28 giugno 2011