Umido di +: presentiamo i risultati del progetto Spazi Aperti a Usmate per riscoprire e valorizzare le aree umide


Un progetto avviato nel 2010 grazie al sostegno di Fondazione Cariplo all'interno del PLIS dei Colli Briantei

L'iniziativa si propone di realizzare alcuni interventi di miglioramento forestale, creazione di un'area umida e sostegno alla fruizione nell'area del Bosco della Cassinetta a Usmate Velate. Le attività sono state state individuate dallo Studio di Fattibilità dello progetto finanziato da Fondazione Cariplo nel 2010 all'interno del Bando Spazi Aperti. Le azioni consolidano lo spazio aperto all'interno del PLIS dei Colli come area di stepping stones. Lo Studio di Fattibilità realizzato dai tecnici agronomici e naturalisti del Parco valle del Lambro in collaborazione con gli Enti Locali e le associazione territoriali assicura il mantenimento di un importante corridoio ecologico e la conservazione del suolo libero, limitando la frammentazione ambientale. L'azione si inserisce in aree pubbliche nelle quali è stato recentemente cancellato il diritto edificatorio. L'area ha un elevato valore ambientale e paesaggistico la cui conservazione è strategica per il mantenimento degli spazi aperti.

 

Obiettivi        
Lo scopo è di consolidare il territorio pubblico della Cassinetta, con una superficie di 18 ettari, come area a vocazione agricola e naturale. Questo territorio è stato salvaguardato come area verde e rappresenta un elemento di conservazione indispensabile del PLIS dei Colli Briantei. L'obiettivo generale è quello di consolidare il valore ambientale della biodiversità e agricolo del paesaggio per mantenere l'area aperta e priva di edificazioni. Gli obiettivi specifici sono i seguenti: realizzare le azioni ambientali più significative per consolidare ad uso agricolo e forestale il territorio previste dallo Studio di Fattibilità finanziato dal Bando Cariplo "Spazi Aperti"; migliorare la biodiversità attraverso l'introduzione di zone umide; migliorare la qualità del bosco e la biodiversità vegetale; sostenere azioni educative e di informazione che migliorino la consapevolezza del valore degli spazi aperti tra la popolazione; utilizzare il Fondo Aree Verdi art. 43bis Legge 12-2055 RL.

 

Strategia       
La strategia è quella di creare una zona umida che valorizzi il territorio della Cassinetta e di migliorare la biodiversità forestale del territorio. Intendiamo aumentare il valore del territorio per consolidare in suo uso come spazio aperto. Il progetto prevede 4 azioni: interventi forestali di miglioramento dei boschi e delle aree naturali della Cassinetta; miglioramenti ambientali, stagno e connessione ecologica; interventi di miglioramento dell'agricoltura con la creazione di prati fioriti e orti; attivazione dei processi di partecipazione, informazione e di coordinamento tra i diversi attori del progetto. La realizzazione delle attività di consolidamento dell'area agricola e naturale della Cassinetta permetterà di mantenere la non edificabilità in 18 ettari. L'Amministrazione comunale, a seguito di un obbligo di compensazione ambientale imposto dal Consiglio di Stato per aver concesso licenza di edificazione in area RER, ha reso inedificabile 8 ettari della Cassinetta.

 

Risultati raggiunti   
- miglioramento delle condizioni ambientali, soprattutto delle aree umide, per favorire la biodiversità e il corridoi ecologico dei Colli Briantei;
- conservazione  del paesaggio dello spazio aperto nel territorio della Brianza altamente urbanizzato e densamente abitato;
- miglioramento della consapevolezza della popolazione sulla necessità di conservare e tutelare gli spazi aperti;

- miglioramento del paesaggio agricolo con l'introduzione di prati fioriti e attività orticole;
- potenziamento delle azioni di cura e manutenzione delle associazioni locali e le attività di educazione ambientale.

 

Pubblicato il22 dicembre 2017