A teatro con Metroadapt


Pale Blue Dot: spettacolo sui cambiamenti climatici per riflettere sulla fragilità e la bellezza del nostro pianeta

 

Mesi invernali siccitosi e giorni di pioggia incessante in primavera, bombe d’acqua in estate e tempeste con forti raffiche di vento in autunno: il cambiamento climatico è sotto gli occhi di tutti e rappresenta un’urgenza sulla quale è necessario riflettere ed agire. Anche attraverso l’arte. Per questo nell'ambito del progetto europeo MetroAdapt, nato per definire strumenti utili a mitigare gli effetti del cambiamento climatico e aumentare la resilienza urbana, Legambiente Lombardia invita a teatro per lo spettacolo dal titolo “Pale Blue Dot”, piccolo puntino blu: la nostra Terra. Jet Propulsion Theatre della Compagnia Arditodesiomette in scena un'incredibile storia di speranza, meraviglia e bellezza. Il destino della sonda Voyager 1 si mescola con quella del suo creatore dalle tendenze suicide, quelle di suo figlio sognatore e quelle del Pianeta Terra. Mentre il satellite artificiale si allontana dal sistema solare tutto cade in prospettiva, diventa dolorosamente chiaro che il nostro Pallido Pallino Blu, la Terra, è l’astronave più preziosa e va protetta senza esitazione e senza compromessi. Ma quando tutto sembra perduto avviene la più incredibile delle rivoluzioni. 

 

Il primo appuntamento della tournée è mercoledì 25 settembre 2019 alle ore 20.45 a Cormano al Teatro Bìin via Gianni Rodari 3 con il patrocinio del Comune di Cormano. Lo spettacolo sarà replicato il 10 ottobre alle 20.45 nella sala Teatro della Biblioteca Civica di Parabiago (MI) in via Brisa 1, con il patrocinio del Comune di Parabiago,il 14 novembre all’Auditorium Falcone e Borsellino in via Fleming 6 a Paullo (MI) e il 7 febbraio a Milano.

 

Ilprogetto Life Metro Adapt,che ha preso il via nella fase preparatoria a settembre 2018e durerà fino al 2021, è finanziato dal Programme for the Environment and Climate Action (LIFE) della Commissione Europea ed è caratterizzato da una forte multidisciplinarietà, grazie ad un partenariato che vede la collaborazione di Città Metropolitana di Milano, che ne è il capofila, ALDA Association Européenne pour la Démocratie Locale, Ambiente Italia Srl, Gruppo CAP, e-Geos S.p.A. e Legambiente Lombardia. Il progetto prevede lo sviluppo di strumenti integrati per sostenere i pianificatori urbani e i responsabili delle politiche nella definizione delle priorità delle attività di risposta agli effetti dei cambiamenti climatici e nell'attuazione di infrastrutture verdi, come i tetti verdi, l'acqua piovana sistemi di raccolta, pavimentazione permeabile, infiltrazione, detenzione e tecniche di trattamento naturale. Le attività mirano a promuovere la creazione di una governance comune tra le autorità localie a produrre strumenti che consentano di implementare strategie e politiche di adattamento ai cambiamenti climatici convenienti al contesto locale, consentendo una replicabilità in altri territori dell’Unione Europeacon simili caratteristiche e problematiche da affrontare.

Files

Pubblicato il17 settembre 2019