Smog: l'aria peggiore dal 2012. Concentrazioni di PM10 anche tre volte oltre i limiti di legge


Legambiente: “La situazione non migliorerà con la pioggia. E’ necessario intervenire subito con politiche regionali efficaci”

Negli ultimi quattro anni in Lombardia non si è respirata aria peggiore. I dati rilevati dalle centraline Arpa sul territorio regionale e resi disponibili oggi, hanno rilevato che ieri, il 30 gennaio 2017 è stata la giornata con i più alti livelli di polveri sottili su tutta la Lombardia. Monza domina la classifica con 178 microgrammi per metro cubo di PM10, seguita a ruota da Brescia con 173 e Bergamo e Mantova con 172, vale a dire ben oltre il triplo della concentrazione consentita dalla legge, che fissa la soglia a 50 microgrammi per metro cubo d’aria (vd. tab.1). A Milano la media giornaliera si è attestata sui 161 microgrammi per metro cubo, contro i 137 dell’anno scorso (vd. tab.2).

“Sono dati estremamente preoccupanti. Non si salva nessuna provincia e la situazione non migliorerà nei prossimi giorni con le flebili piogge attese – commenta Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia Si tratta della dimostrazione che il problema è ormai strutturale e che è urgente non solo applicare le misure previste dal Tavolo Aria, ma tornare a riunirsi per definire provvedimenti che scongiurino un altro inverno avvolto nelle polveri. Regione Lombardia ha già perso troppo tempo attendendo che i Comuni recepissero su base volontaria le linee d’intervento. Gli strumenti per la lotta all’inquinamento, seppur parziali e migliorabili, ci sono e vanno utilizzati, la salute dei cittadini non può attendere oltre”. 

La situazione, infatti, è ancora più allarmante se si considerano gli effetti che l’inquinamento atmosferico ha sulla salute. Come dimostrano i dati dello studio condotto nel 2012 dall’Università degli studi di Milano, con ogni aumento di 10 microgrammi di Pm10, si registra una crescita della mortalità dello 0,25% su base nazionale e dello 0,30% in Lombardia. Nel caso del No2, con un aumento di 10 microgrammi si registra un +1,20% di morti per patologie cardiovascolari, malattie dell’apparato respiratorio, tumore polmonare e sclerosi. In crescita sono anche i ricoveri ospedalieri, con un conseguente aggravio per il sistema sanitario nazionale.

 

Tab. 1 Concentrazioni di PM10 riferiti al 30 Gennaio 2017

 

 

CITTA'

VALORE MAX

REGISTRATO

MEDIA

GIORNALIERA

GIORNI DI

SUPERAMENTO

NEL 2017

BERGAMO

172

164

14

BRESCIA

173

173

17

COMO

155

155

18

CREMONA

139

137,5

26

LECCO

138

129

10

LODI

144

136

16

MANTOVA

172

166

16

MILANO

169

161

20

MONZA

178

162

19

PAVIA

100

99,5

19

SONDRIO

45

44,5

9

VARESE

120

120

13

 

 

Tab. 2 Picchi rilevati nelle centraline di Milano negli ultimi 5 anni

 

PASCAL

SENATO

VERZIERE

VALORE MAX

MEDIA GIOR.

2012/02/19

213

203

228

228

214,67

2013/12/18

156

156

nd

156

156,00

2015/02/13

152

145

127

152

141,33

2016/01/30

153

123

136

153

137,33

2017/01/30

169

165

149

169

161,00

 

 

Pubblicato il31 gennaio 2017