Schiume nel fiume Olona: esposto di Legambiente alla Procura di Busto Arsizio


Da due settimane i cittadini residenti nell’area del fiume Olona tra Fagnano e Solbiate segnalano schiume molto più evidenti del normale, spume di colore marrone e bolle che galleggiano in superficie.

“Lo sversamento di sostanze chimiche nel fiume Olona non è un evento nuovo, purtroppo – sottolinea Lorenzo Baio, settore acqua di Legambiente Lombardia – il fenomeno si è, però, acuito nel periodo tra il 13 e il 24 aprile, come testimonia la documentazione fotografica fornitaci grazie al costante e attivo presidio del territorio da parte dei cittadini e delle associazioni locali e del circolo di Legambiente Valle Olona. Gli scatti dimostrano uno stato delle acque in peggioramento e pertanto sollecitiamo un intervento da parte della autorità competenti, ma un'attenzione maggiore anche da parte dei comuni rivieraschi affinché sia avviato un processo d’indagine per individuare la causa di queste schiume”.

 

A tal proposito Legambiente ha inviato oggi un esposto formale alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio segnalando il problema e chiedendo un’azione urgente, al fine di determinare l’origine di tali sostanze, con espressa istanza di valutare la possibile qualifica dell’associazione come parte offesa qualora fossero riscontrati reati di tipo ambientale.

 

L’Arpa nei giorni scorsi è intervenuta per prelevare un campione delle schiume nei pressi dello stabilimento della ex Sir a Solbiate Olona. Restiamo in attesa di sapere la composizione del materiale raccolto. 

Pubblicato il29 aprile 2016