A Milano la prima edizione di Puliamo il Mondo in bicicletta


Legambiente: "Attraverso il quartiere del progetto europeo Sharing Cities fino al Bosco di Rogoredo per ripulire parchi e strade, è un atto di cura del territorio in cui viviamo e di sensibilizzazione contro l'abbandono dei rifiuti"

Milano è stata protagonista questa mattina della prima edizione ciclistica di Puliamo il Mondo, in collaborazione con Milano Bike City, all'interno dello "smart district" disegnato dal progetto europeo Sharing Cities (www.milano.sharingcities.it) grazie alle bici elettriche BikeMi. Alla partenza alle ore 9.30 in Porta Romana i partecipanti hanno ricevuto un kit per la pulizia urbana, per poi percorrere un itinerario a tappe asttraverso parco Ravizza, parco delle Memorie Industriali, lungo la roggia Vettabbia, il quartiere Vigentino, Vaiano Valle, Chiaravalle, parco Vettabbia, quartiere Mazzini, Corvetto, fino all'arrivo al parco Porto di Mare a Rogoredo. Nella roggia Vettabbia sono stati recuperati diversi materiali ingombranti e 4 telai di biciclette. Al termine della pedalata è stato offerto un rinfresco con la collaborazione di Italia Nostra Milano - Centro per la Forestazione Urbana e del circolo Legambiente Legambici. 

 

Dalle 9.30 alle 12.30 i volontari di Legambiente e i cittadini che hanno partecipato a Puliamo il Mondo hanno ripulito anche l’area del nuovo giardino condiviso di Greco realizzato nell’ambito del progetto Bing – Binari Greco. Mentre domenica protagonista sarà il quartiere Gratosoglio di Milano, grazie al circolo Legambiente Zanna Bianca, i volontari impegnati nella lotta al degrado urbano saranno invitati a ripulire via Rozzano, area dove sono presenti rifiuti abbandonati e discariche abusive. L’appuntamento è alle 10 in via Baroni (davanti al civico 188) per la consegna del kit di guanti, pettorina e sacchi.


Pubblicato il21 settembre 2019