Consiglio Regionale boccia la risoluzione per il clima: Legambiente scrive alla Regione


"Un voto che lascia molto amaro in bocca, dimostra disinteresse e rinuncia ad elevare il livello di ambizione della Lombardia nei confronti delle politiche climatiche" 

Ieri il Consiglio regionale ha bocciato la risoluzione “misure regionali di mitigazione e contrasto ai cambiamenti climatici”. Siamo delusi e preoccupati per questa dimostrazione di disinteresse e rinuncia ad elevare il livello di ambizione della Lombardia nei confronti delle politiche climatiche. E lo abbiamo scritto, con una lettera inviata al Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, al Presidente del Consiglio Regionale Alessandro Fermi, all'Assessore all'Ambiente Raffaele Cattaneo e ai capigruppo in Consiglio Regionale
Il fatto che la Lombardia, regione tra quelle economicamente più sviluppate d'Europa, si astenga dal dichiarare i propri impegni climatici, è già un segnale estremamente negativo. Possiamo immaginare che a prevalere non sia stato il giudizio sul merito del provvedimento, ma un mero calcolo politico. La politica non può prendere in ostaggio temi come l'ambiente, la salute, la sicurezza e la responsabilità verso le future generazioni. Certo, non è una risoluzione che cambia il clima. Sicuramente le prese di posizione orientano le politiche e rendono chiari i percorsi a tutti. In questo caso, navigare a vista andrà ancora una volta a discapito dell’ambiente e dei cittadini.

Files

Pubblicato il27 febbraio 2019