Concorso WaterEnergy, a scuola di buone pratiche: premiati i vincitori


Un percorso di lezioni frontali in classe, laboratori interattivi su acqua ed energia ed un concorso creativo per le scuole secondarie di primo e secondo grado

Si è concluso con la premiazione dei progetti vincitori il concorso “Water & Energy, a scuola di buone pratiche” promosso da Legambiente, Gruppo COGESER e Gruppo CAP nelle scuole secondarie di primo e secondo grado dei comuni di Bellinzago Lombardo, Gorgonzola, Inzago, Liscate, Melzo, Pioltello, Truccazzano, Vignate  L'obiettivo è stato quello di stimolare la creatività e l’ingegno degli studenti, dando loro l’opportunità di riflettere sulle proprie abitudini e sull’importanza dell’uso corretto e consapevole delle risorse, in particolare di Acqua ed Energia. Ad aggiudicarsi il primo premio l'Istituto superiore Argentia CAT di Gorgonzola per la locandina con consigli pratici su come risparmiare acqua quotidianamente, ricevendo una fornitura di materiali scolastici del valore di 500 euro. Una menzione speciale è stata consegnata all'Istituto J. e R. Kennedy di Inzago per il progetto che ha coinvolto le classi terze sulla realizzazione di lampade artistiche con materiali di recupero.
I ragazzi hanno potuto dare libero sfogo alla fantasia attraverso le tecniche più disparate: dal disegno a mano libera alla grafica, dalla tempera al collage, dall’acquarello ai fumetti. I lavori sono stati giudicati da una commissione di rappresentanti di Legambiente Lombardia, Gruppo CAP e Gruppo COGESER.
Al concorso è stato associato un percorso educativo, con lezioni frontali e laboratori interattivi, per sensibilizzare gli studenti sulla gestione dei consumi, spiegando loro come funzionano le diverse tipologie di produzione di energia e di calore, il ciclo delle materie prime, i rischi ambientali ed economici dello spreco delle risorse idriche e la necessità della tutela dell’ecosistema nel quale viviamo ogni giorno anche attraverso le nostre scelte consapevoli.

Qui trovate la gallery completa del progetto

Qui è possibile vedere il video con le interviste

 

 

 

 

Pubblicato il07 giugno 2018