Termometro in salita? Ecco alcuni consigli per sopravvivere al caldo senza danneggiare la propria salute e l'ambiente


Stiamo vivendo un'estate bollente e siccitosa. Per primi possiamo fare qualcosa per mitigare questa condizione, piccoli gesti che fanno bene a noi stessi e all'ambiente

In città:

- evita le attività all'aperto dalle 11 alle 19, in particolare nelle aree rurali e nei parchi nelle ore centrali della giornata si concentrano i livelli più alti di ozono troposferico, dannoso per la salute

- utilizza i mezzi pubblici, contribuirai a diminuire l'emissione di gas inquinanti da combustione, principale causa della formazione dell'ozono troposferico.

 

A casa:

- non innaffiare il giardino tutti i giorni, per evitare spreco di acqua

- tieni le tapparelle abbassate o le persiane chiuse: il 30% del caldo indesiderato entra dalle finestre e l’uso di strumenti per schermare la luce diretta del sole possono abbassare la temperatura interna anche di sei gradi, soprattutto quando le finestre guardano a sud o ovest.

- la sera apri porte e finestre, creando corrente contribuirai a far circolare l’aria più fresca rigenerando l’ambiente interno

- l’aria condizionata è la prima fonte di emicranie, torcicollo, raffreddori e bronchiti in estate. Scegli un metodo più salutare ed economico, con un semplice trucco: riempi di ghiaccio una scodella davanti a un grande ventilatore, il ghiaccio verrà nebulizzato nell'aria abbassando notevolmente la temperatura dell’ambiente

- rendi la casa a prova di frescura con piccoli accorgimenti come pellicole isolanti alle finestre, tende da sole, oppure alberi e rampicanti posti all'esterno di fronte alle finestre più esposte alla luce, contribuiranno a ridurre la quantità di calore assorbito dall'abitazione

- sostituisci le lampadine a incandescenza, che sprecano circa il 90% della loro energia attraverso il calore che emanano, con lampade a fluorescenza a basso consumo; non solo ridurrai i costi della bolletta, ma eviterai l’innalzamento della temperatura di casa ogni volta che accendi la luce.

 

A tavola e nel guardaroba:

- prediligi frutta e verdura fresche di stagione, ricche di acqua e vitamine, evita alcool e bibite ghiacciate per non incorrere in congestioni

- indossa vestiti in fibre naturali, quali cotone e lino ed evita materiali sintetici che, oltre a far sudare, in lavatrice producono sottili fibre contenenti materiali plastici che spesso vengono disperse nell’ambiente attraverso gli scarichi civili

Pubblicato il09 agosto 2017