Pale Blu Dot: spettacolo teatrale sui cambiamenti climatici


Uno spettacolo per emozionarsi e riflettere su un tema ambientale delicato

Nell'ambito del progetto europeo MetroAdapt vi portiamo a teatro per un'incredibile storia di speranza, meraviglia, bellezza e disperazione. Il destino della sonda Voyager 1 si mescola con quella del suo creatore dalle tendenze suicide, quelle di suo figlio sognatore e quelle del Pianeta Terra. Mentre il satellite artificiale si allontana dal sistema solare tutto cade in prospettiva, diventa dolorosamente chiaro che il nostro Pallido Pallino Blu, la Terra, è l’astronave più preziosa e va protetta senza esitazione e senza compromessi.

Perché non riusciamo a farlo? Forse non siamo “ingegnerizzati” per farlo? Forse non siamo così intelligenti?
Ma quando tutto sembra perduto avviene la più incredibile delle rivoluzioni. È draconiana e necessaria. Il senso fatalistico di inevitabilità è sollevato dalle nostre anime e la struttura sociale cambia per sempre e per il meglio.

Ma è successo veramente? Può succedere veramente? Oppure è solo utopia, una storia di speranza che deve essere raccontata e poi inviata al Voyager 1 così che almeno lui possa tenere un’ultima finale reliquia della nostra civilizzazione che potrebbe essere giunta al termine del suo viaggio?

 

Uno spettacolo Jet Propulsion Theatre della Compagnia Arditodesìo.

 

Primo appuntamento mercoledì 25 settembre 2019 alle ore 20.45 a Cormano al Teatro Bì in via Gianni Rodari 3.

Le prossime date sempre alle 20.45: 

  • 10 ottobre - Parabiago (MI), Biblioteca Civica Sala Teatro, via Brisa 1
  • 14 novembre - Paullo (MI), Auditorium Falcone e Borsellino, via Fleming 6
  • 29 novembre - Cesano Boscone (Mi) Casa della Musica, via Matteotti 9
  • 7 febbraio - Milano, via Dini 7 (zona piazza Abbiategrasso) Teatro Metropolitano
  • 8 febbraio - Gorgonzola (MI), Auditorium via Roma 27

 

Files

Pubblicato il08 ottobre 2019