MOBILITÀ ELETTRICA, FUTURO PROSSIMO


LUNEDÌ 18 SETTEMBRE 2017 ALLE  ORE 18.15 IN CASCINA CUCCAGNA A MILANO 

Lunedì 15 settembre, nell’ambito della European Mobility Week, va in onda il futuro della mobilità milanese. Un futuro davvero molto prossimo, anzi praticamente già in mezzo a noi, di cui è bene che i cittadini siano consapevoli per poter operare scelte oculate e muoversi tra le opportunità che Milano è già in grado di fornire.

La sede dell’evento, Cascina Cuccagna, non è casuale: il distretto di Porta Romana è il polo urbano, individuato dal progetto europeo Sharing Cities, in cui verranno innestati e sperimentati nuovi concetti e infrastrutture di mobilità, condivisa ed elettrica. I servizi di mobilità elettrica del progetto sono ormai prossimi a sbarcare nel distretto milanese, con nuovi veicoli elettrici che potranno contare su una nuova geografia urbana di infrastrutture per la ricarica. E, grazie a nuove installazioni fotovoltaiche, saranno sempre più alimentate da fonti rinnovabili.

L’auto elettrica è uno strumento di mobilità che non fa ancora parte dell’orizzonte della gran parte dei consumatori, per lo meno in Italia. Non è così in altri Paesi europei, come la Norvegia e l’Olanda, dove già oggi la quota di veicoli elettrici sulle nuove immatricolazioni è molto rilevante grazie a forti incentivi. Una sfida tecnologica che già molte aziende automobilistiche e di componentistica hanno intrapreso in tutto il mondo, con la Cina che ha già annunciato la propria volontà di arrivare a produrre solo veicoli elettrici. Nel mercato c’è ampio spazio per imprese innovative in un settore in rapidissima espansione, il sentiero di innovazione è tracciato e si vede ad esempio nelle batterie, che hanno migliorato le prestazioni e ridotto fortemente il loro costo, di ben quattro volte rispetto ai primi anni 2000.

Se sul versante della produzione si registra grande effervescenza, più delicata è la posizione dei consumatori italiani: coloro che negli anni di crisi hanno rinviato l’acquisto di una utilitaria ora si trovano ad affrontare una scelta non semplice: acquistare un’auto a motore tradizionale, affrontando il rischio di crescenti limitazioni alla circolazione dovute alle misure antismog, oppure rivolgersi all’auto elettrica sapendo che si tratta di un prodotto in rapida evoluzione, e che quindi il gioiellino tecnologico di oggi potrebbe diventare obsoleta in pochi anni?

Per chi vive o lavora a Milano c’è una terza possibilità, alternativa all’acquisto: rivolgersi alla mobilità elettrica condivisa, sempre più diffusa, competitiva e differenziata nei servizi offerti. In particolare il servizio sviluppato dal progetto Sharing Cities si rivolgerà alle utenze a livello di singola strada, o addirittura di condominio, sviluppando stazioni di ricarica e stazionamento per veicoli elettrici che offriranno servizi ‘tagliati su misura’ per queste tipologie di utenze.

Per saperne di più, l’appuntamento è a Cascina Cuccagna, in Largo Muratori, alle ore 18.15 di lunedì 18 settembre. Interventi di Damiano Di Simine, di Legambiente Lombardia,  Massimiliano Lepratti, dell’Associazione Està, Andrea Poggio di Legambiente, Valerio Siniscalco di NHP, impresa partner, insieme a Legambiente, del progetto Sharing Cities, e Andrea Di Stefano, di Cascina Cuccagna. Concluderà l’incontro l’assessore Marco Granelli del Comune di Milano, che è anche ente capofila del progetto Sharing Cities. L’evento fa parte del programma milanese della Settimana Europea della Mobilità, che quest’anno è dedicato proprio ai temi della mobilità elettrica e condivisa.

L'incontro è organizzato da Legambiente, partner del progetto Sharing Cities, in collaborazione con Associazione Economia e Sostenibilità-Està e il comune di Milano all'interno della Settimana della Mobilità Sostenibile.
Tutti i dettagli dell'evento qui

 

Files

Pubblicato il13 settembre 2017