Carovana delle Alpi 2017 assegna bandiere verdi e nere su tutto l'arco alpino


Carovana delle Alpi 2017 assegna 18 bandiere in tutto: 9 bandiere verdi e altrettante le nere

Sostenibilità ambientale, agricoltura sociale e di qualità, turismo dolce e sostenibile sono le chiavi del successo delle pratiche virtuose dell'arco alpino premiate con le bandiere verdi di Legambiente. Sono stati assegnati 9 riconoscimenti ma continuano le aggressioni alla montagna.

Legambiente: "Le Alpi risentono sempre di più degli effetti dei cambiamenti climatici. Urgente definire una politica nazionale che valorizzi le aree montane e coinvolga le comunità locali, replicando quegli esempi virtuosi già avviati sul territorio".

La sfida della sostenibilità ambientale e la lotta ai cambiamenti climatici passa anche per le Alpi. Patrimonio di inestimabile valore per i paesaggi e i luoghi unici, oggi l'arco alpino italiano è anche la culla di tante esperienze virtuose, moderne e rispettose dell'ambiente, in grado di dar impulso ad una nuova economia e incentivare un turismo dolce, responsabile e rispettoso della natura. Buone pratiche montane che Legambiente racconta e premia con le tradizionali bandiere verdi di Carovana delle Alpi, la campagna che ogni anno monitora lo stato di salute dell'arco alpino analizzando le buone e cattive pratiche realizzate sul territorio da amministrazioni, imprese, associazioni e cittadini. Quest'anno sono ben 9 le bandiere verdi assegnate dall'associazione ambientalista e che riguardano soprattutto diversi esempi virtuosi nell'ambito del turismo sostenibile, un bel segnale che arriva nell'anno internazionale del Turismo Sostenibile indetto dall'Onu. Si va ad esempio dal riconoscimento dato all'Associazione Dislivelli per essere riuscita, con il progetto "Sweet Mountains", a far riscoprire oltre 200 luoghi sostenibili e accoglienti sulle Alpi occidentali valorizzando le differenze e le peculiarità di ogni luogo, alle pratiche virtuose del comune di Castello dell'Acqua (SO) per il mantenimento di una rete di sentieri ad alto valore turistico ed etnografico, per passare alle buone pratiche legate anche alla valorizzazione dell'agricoltura sociale e di qualità. Ma sono ancora tante le aggressioni all'ambiente da parte dei "pirati" della montagna che causano danni al patrimonio ambientale e paesaggistico dell'arco alpino, come dimostrano le 9 bandiere nere assegnate da Carovana delle Alpi 2017 e così ripartite: una bandiera nera alla Liguria, una nera al Piemonte, due nere per la Valle d'Aosta, per la Lombardia, il Veneto, una nera al Friuli Venezia Giulia. Le bandiere di Carovana delle Alpi 2017 sono state presentate questa mattina durante la conferenza stampa di apertura del terzo summit di "Carovana delle Alpi" in programma a Udine, presso la sede regionale di Legambiente Friuli Venezia Giulia.

 

Files

Pubblicato il14 luglio 2017